Intitolato alla memoria di Claudio Pandullo il laboratorio di Ecocardiografia
del Centro Cardiovascolare e di Medicina dello sport

Il laboratorio di Ecocardiografia del Centro Cardiovascolare e di Medicina dello sport è stato intitolato alla memoria di Claudio Pandullo, cardiologo, presidente dell'Ordine dei Medici, grande professionista e soprattutto uomo sensibile e sempre premuroso nei confronti di tutti i pazienti.

Alla cerimonia sono intervenuti, fra gli altri, anche il vicegovernatore del Friuli Venezia Giulia con delega alla Salute, Riccardo Riccardi, che ha ricordato, commosso, la figura di Pandullo, dotato di “estremo equilibrio e buon senso nella ricerca delle soluzioni, capace come è stato di mediare anche nelle situazioni più critiche all'insegna di un innato e non comune senso di responsabilità che lo ha sempre contraddistinto”.

L'intitolazione è stata curata da Andrea Di Lenarda, direttore del Centro Cardiovascolare, alla presenza fra gli altri del commissario straordinario dell'Azienda sanitaria triestina e isontina, Antonio Poggiana.

Il laboratorio esegue ogni anno circa 4 mila esami. Gli Amici del Cuore, da oltre quarant'anni vicini ai principali reparti della sanità pubblica locale, hanno contribuito al suo potenziamento attraverso l'acquisto di tre ecocardiografi, due dispositivi Holter ed il nuovo sistema software di lettura degli stessi.