Benessere, tanti soci e nuovi corsi. E anche utenti cardiopatici a fare ginnastica nei ricreatori

 

Ci sono anche utenti cardiopatici a beneficiare del ricco programma allestito dall’associazione Benessere, che sul binomio attività fisica e salute ha incentrato la propria “mission” vincente. Ginnastica dolce, attività a corpo libero e con mini attrezzi rappresentano gli strumenti attraverso i quali il sodalizio offre quotidianamente il proprio servizio alla cittadinanza, in particolare all’interno dei ricreatori comunali e in alcuni distretti sanitari del territorio. “Ad oggi contiamo 407 soci attivi che praticano attività fisica nelle palestre a nostra disposizione - spiega Saul Laganà, referente di Benessere -; un numero in continua espansione e che conferma il grande appeal delle nostre iniziative. Il 2019 è stato un anno di boom, con un aumento davvero considerevole rispetto al 2018, al punto che abbiamo dovuto richiedere nuovi orari nei ricreatori per soddisfare la nostra utenza. Siamo convinti che si possa crescere ancora e non nascondo che mi piacerebbe riuscire a coinvolgere fino a 10 mila persone, perché secondo gli studi di settore, promuovendo l’attività fisica presso una fascia così ampia di popolazione si potrebbe concretamente incidere sulla spesa socio sanitaria, che nella nostra Regione e a Trieste in particolare è sempre molto elevata. Ma per puntare tanto in alto c’è bisogno costante di nuove collaborazioni. A noi interessa lavorare bene e in favore della comunità: saremmo felici di vedere aggregare al progetto altri partner che contribuiscano al raggiungimento di questo obiettivo”.

L’età media fortunatamente si allunga, e questo è un aspetto positivo per l’intera comunità, ma conseguentemente aumentano anche le patologie croniche della terza età. Il compito di Benessere così come di altre associazioni che si occupano di salute (e gli Amici del Cuore sono senz’altro annoverabili fra queste) è cercare di diffondere il più possibile il concetto di wellness, che con alcune corrette abitudini di vita non deve essere precluso anche a chi è molto avanti con gli anni.

Fra i buoni propositi per il 2020, Saul Laganà vorrebbe “avviare altri corsi, già a febbraio ne sarà attivato uno nuovo al Cobolli, allargare le nostre partnership con realtà che credono nella promozione della salute attraverso l’attività motoria e continuare ad essere presenti nei principali eventi sportivi cittadini come Barcolana, Mujalonga e altre iniziative che si tengono sul territorio”.